Impatto vs Conversazione. Esperienza?

Altro anedotto interessante capitato durante gli esami. Come sappiamo, il corso prevedeva che come esercitazione gli studenti dovessero creare un blog da usarsi quale “professional portfolio”. Beninteso, ho sempre detto: tutti liberi di creare (o no) qualsiasi blog ovunque, per qualsiasi motivo personale, così come di partecipare a qualsiasi altro network (oppure anche no). Ma per il corso era necessario ragionare su cosa possa essere, come possa funzionare e a cosa possa servire un blog usato come reel per mostrare e discutere dei propri lavori.

Ben due di loro, pur avendo fatto blog dignitosi, hanno però detto di preferire un “sito tradizionale”, per questo obiettivo.

E’ giusto? E’ sbagliato? Che cosa ha in più un sito professionale che il blog non ha? E il contrario?

Le risposte sono già in questo post (e nei suoi dettagli).

Annunci

  1. 1 Rete e creatività « Web 2.0 Open Lab

    […] se come e quanto un blog sia strumento adatto per creare un “portfolio professionale”: ne avevo già parlato in questo post. La soluzione al quesito che ponevo in quell’intervento è che il blog ha delle sue […]




Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

w

Connessione a %s...



%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: