Media e Coda Lunga: Il caso Fiamma Fumana

Nella lezione su Musica e Video abbiamo analizzato, tra gli altri, il caso dei Fiamma Fumana. Come detto, si tratta di un gruppo di World Music che reinterpreta canzoni (e gusto musicale) del folk e di certa musica popolare emiliana su basi elettriche, a volte dance, comunque molto moderne.

Il gruppo ha inizialmente sviluppato la sua presenza in Rete con una pagina di MySpace, una su Last.fm e un sito che, originalmente, era piuttosto classico, senza una parte blog. Qui, inoltre, la pagina di YouTube con il loro video di un paio di anni fa. Come vedrete, il clip usa un linguaggio piuttosto classico, tipicamente pensato per “altri schermi”, e lo stesso pezzo, benché gradevole, non rappresenta al meglio la produzione dei Fiamma. Si è trattato in effetti del tentativo di creare una “hit”, operazione che ha avuto un successo solo relativo. Perché?

E’ chiaro che i Fiamma hanno uno stile molto specifico, che può attirare un pubblico molto “di nicchia” (in questo video una sintesi di diversi brani). E proprio in questa parola, “nicchia”, sta la risposta, soprattutto se la decliniamo in ambito di Rete, pensando anche alla teoria della Long Tail di Chris Anderson. Andare verso “la testa”, cioè tentare una hit per il pubblico stile MTV, forse non era la scelta giusta. Nel frattempo, infatti, il gruppo ha iniziato a studiare nuovi modi di usare la Rete. Teniamo conto che i Fiamma partono da un progetto culturale molto ben delineato, e cioè quello del recupero di una “memoria popolare” in chiave moderna. Parte essenziale di questo è stata (ed è tuttora) la partnership con il Coro delle Mondine di Novi (sì, le mondine delle risaie, proprio quelle del film Riso Amaro). E’ intrinsecamente destinato, quindi, a una audience particolare, con determinati gusti e preferenze, che tipicamente non è attenta a quel che accade su MTV o alle hit che passano in radio. Il ragionamento quindi è stato opposto a quello delle major discografiche: non si trattava di concepire una “produzione musicale” preconfezionata per un determinato pubblico. Bensì, a partire da un progetto culturale specifico, la sfida era andare a cercare il pubblico adatto.

Così Alberto Cottica, già tra i fondatori dei Modena City Ramblers e fondatore del gruppo, ha iniziato a sviluppare la sua personale presenza in Rete tramite una prima versione del blog, e costruendo relazioni con diversi blogger di gusti affini al suo. In questo anche il blog di chi scrive, Infoservi.it, ha avuto un suo ruolo, rappresentando un “hub”, cioè un nodo della Blogosfera consultato da altri blogger influenti. La storia dei Fiamma e del coro delle Mondine ha così iniziato ad avere un piccolo seguito, tanto da convincere Alberto ad aprire un blog dedicato: Mondine 2.0.

Fin qui tutto bene: la presenza in Rete iniziava ad avere una strategia più precisa. Qualche tempo prima del 25 Aprile 2008, però, l’idea. In previsione di un concerto per l’evento, il gruppo ha deciso di chiedere alla Blogosfera una partecipazione forte, esprimendo il proprio supporto alle Mondine tramite la pubblicazione di un post e l’esposizione di un piccolo oggetto grafico sul blog.

In pochi giorni l’obiettivo di 100 blog “reclutati” è stato superato. Era chiaramente stata innescata la dinamica di auto-accelerazione della Rete, che quando oltrepassa un certo livello di soglia propaga da sola una determinata idea – un “meme”. Gli organizzatori quindi hanno rilanciato, e al momento del concerto più di 250 blog avevano partecipato all’iniziativa. Un numero piccolo solo all’apparenza, poiché ogni blog ha un suo pubblico affezionato e che, soprattutto, ha una relazione forte, di qualità, con il proprio “blogger di fiducia”. Possiamo quindi facilmente immaginare che il risultato in termini di “pressione informativa” sia stato nell’ordine di qualche migliaia di persone raggiunte, tutte predisposte e interessate all’argomento. La sfida era stata vinta.

Alberto Cottica offre spesso riflessioni, oltre che sulle sue avventure con i Fiamma e le Mondine, anche sugli sviluppi della musica digitale.

Annunci



    Rispondi

    Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

    Logo WordPress.com

    Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

    Foto Twitter

    Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

    Foto di Facebook

    Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

    Google+ photo

    Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

    Connessione a %s...



%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: